I nuovi treni Pop e Rock in Piemonte

All’inizio del 2020 viaggeranno anche sulle rotaie del Piemonte nove dei nuovi treni regionali Pop e Rock, costruiti negli stabilimenti Alstom a Savigliano e Hitachi Rail Italy a Pistoia. L’investimento iniziale è di 102 milioni di euro, stanziati in parte da Trenitalia (42) e in parte dalla Regione (60).

La presentazione dei due mezzi si è svolta il 3 novembre in piazza Castello a Torino, dove è stato allestito il villaggio #lamusicastacambiando, alla presenza degli amministratori delegati di FS Italiane, Renato Mazzoncini, e di Trenitalia, Orazio Iacono, del presidente della Regione, Sergio Chiamparino, e dell’assessore al Trasporti, Francesco Balocco.

Favorire il trasporto pubblico – ha dichiarato Chiamparino – è una scelta qualificante del nostro programma di governo che si muove verso due direzioni: rafforzare la rete grazie agli interventi compresi nel contratto stipulato di recente con Trenitalia, che prevede 100 milioni per il nuovo materiale rotabile e il contenimento delle tariffe; affidamento del servizio mediante confronto competitivo, unico modo per far viaggiare treni migliori e con costi contenuti. L’obiettivo è consentire di spostarsi da Torino alla maggior parte dei capoluoghi di provincia del Piemonte, e viceversa, in meno di un’ora e creare così una grande rete metropolitana. Da non dimenticare che viene anche rafforzata la competitività delle aziende che producono treni”.

Pop è un treno elettrico, mono piano, a 3 o 4 casse, dotato di 4 motori di trazione. Viaggerà ad una velocità massima di 160 km orari, avrà un’accelerazione superiore del 20% rispetto alla generazione precedente e trasporterà oltre 300 posti a sedere nella versione 4 casse e oltre 200 nella versione a 3 casse. Le sedute sono dotate di prese per alimentazione di pc, tablet e cellulari, l’illuminazione è ottimizzata grazie a grandi finestrini che consentono un maggior ingresso di luce naturale, i livelli di rumore e vibrazioni sono stati ridotti al minimo, la temperatura viene mantenuta sempre confortevole da un impianto di condizionamento potenziato. Il sistema informativo integrato con l’infrastruttura di terra di Trenitalia permetterà un servizio di informazione e intrattenimento audio video con numerosi display, una rete wi-fi accessibile ai passeggeri e al personale di bordo.

Rock sarà composto da 4 o 5 casse parzialmente a doppio piano, lungo rispettivamente 110 o 136 metri e largo 2,8 con una capacità complessiva di 656 passeggeri. La struttura delle casse sarà in lega leggera, con motori di trazione distribuiti lungo l’intero convoglio e azionamento su 4 carrelli motore. Confort e interni saranno simili a Pop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.