Lorenzo Iacovoni (Lega Nord) : IL LICEO PLANA MERITA DI CONTINUARE A CHIAMARSI PLANA

Ci ho provato, lo giuro, ma non riesco ad esimermi dal dire la mia sulla questione dell’intitolazione a Eco del Liceo Classico Plana. Premetto che parlo non solo da Consigliere Comunale che sostiene l’attuale Giunta, ma anche da ex studente e da ex Rappresentante d’Istituto del Plana. Lo sottolineo, se mai ce ne fosse bisogno: del “Plana”, come lo chiamano, affettuosamente o meno, tutti gli studenti e gli abitanti di questa città.

Ho letto una serie di articoli e di opinioni di personaggi che sono tutto meno che legati al Plana che hanno tuonato contro la decisione unanime della Giunta di dare parere contrario all’intitolazione del Liceo ad Umberto Eco, proposta dall’attuale preside Grenna.

Ieri in Consiglio Comunale l’ex Sindaco del PD Rossa, neo docente proprio al Plana, ha chiesto alla Giunta di riconsiderare la decisione “prima che altre città prima di noi facciano la stessa cosa”.

Un giornalista de “La Stampa” ha parlato, riguardo la delibera, di “post dadaismo reinterpretato con estro sublime”, uno sterile funambolismo letterario per dire che non condivide, anche lui, la decisione presa.

E tutti questi personaggi hanno sostenuto con forza che la decisione va contro il sentire comune, che è un’occasione persa per la città di Alessandria e cose di questo genere.

Ora mi chiedo, ma su che pianeta vivete? È già da più di un anno che questa ipotesi circolava(come al solito arrivate tardi) e tutti gli studenti dell’istituto si sono mobilitati contro questa decisione. Chiedeteglielo, ancora oggi, prima di scrivere articoli completamene sconnessi con la realtà. Avete scritto che “la città è divisa”, ma non è vero! Chiedete in città, e capirete il valore che ha il liceo Plana per i suoi abitanti, ma soprattutto, ribadisco, per i suoi studenti, la cui opinione dovrebbe avere la più alta considerazione.

Non so se abbiate montato su questo castello per farvi un po’ di promozione, fare un po’ di facile polemica, o che altro. Ma avete fatto una pessima figura, perché quelli che vanno contro il sentire comune siete voi.

La decisione della Giunta non solo è giusta, è sacrosanta! Nella delibera si legge chiaramente che la memoria di Umberto Eco sarà onorata in altro modo, più consono, e soprattutto senza stravolgere la memoria storica di una città e di migliaia di studenti legati al Plana. Complimenti a Gianfranco Cuttica Sindaco di Alessandria e a tutta la Giunta per la fermezza dimostrata!

Caro Plana, “Perfer et obdura, dolor hic tibi proderit olim”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *