M5S Alessandria: è mistero sui risultati dell’ ordinanza anti-accattonaggio, urgono risposte

Sono passati circa sei mesi dall’ordinanza anti-accattonaggio emanata dall’attuale amministrazione ed, ad oggi, non è stata diffusa nessuna informazione circa i risultati che ha, o non ha, portato. Per questo, il Movimento 5 Stelle Alessandria ha chiesto con un’interpellanza di avere un riscontro
su gli esiti di questa misura, in merito alla quale aveva già espresso parecchie perplessità circa la sua efficacia. “Il silenzio sugli esiti lascia intendere che si sia trattato di un’iniziativa fallimentare, insomma la solita misura spot messa in atto all’indomani della vittoria elettorale. Riceviamo infatti molte
segnalazioni di alessandrini che si lamentano del fatto che l’era dell’accattonaggio molesto sia tutt’altro che superata – commentano Michelangelo Serra e Francesco Gentiluomo, portavoce in Consiglio Comunale – È il momento di fare chiarezza, i cittadini hanno il diritto di sapere se la strada intrapresa dall’attuale Amministrazione per risolvere il problema della sicurezza sia quella giusta oppure no.” L’interpellanza del M5S chiede quindi risposte certe circa la situazione della sicurezza cittadina dopo l’ordinanza e dati sul numero delle violazioni riscontrate, ma anche di sapere a quanto ammontano le sanzioni effettuate e le somme confiscate ai questuanti.
Francesco Gentiluomo e Michelangelo Serra. consiglieri comunali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.