Confagricoltura chiede alla Regione di riaprire l’attività venatoria

Confagricoltura Piemonte ha chiesto alla Regione la revoca immediata della delibera di Giunta che ha sospeso l’attività venatoria in alcuni ATC (ambiti territoriali di caccia) e CA (comprensori alpini) delle province di Cuneo e Torino. La delibera era stata adottata a causa degli incendi che si erano sviluppati nelle montagne del Torinese e del Cuneese nelle settimana scorse; le mutate condizioni metereologiche hanno fortunatamente fatto cessare lo stato di emergenza. Confagricoltura ha chiesto di revocare il provvedimento che, oltre a interessare una superficie più vasta di quella effettivamente colpita dagli incendi, nuoce gravemente alle aziende agricole dei territori interessati e di quelli confinanti. “Oggi siamo di fronte a un’ulteriore incontrollata proliferazione di selvatici – chiarisce il presidente di Confagricoltura Piemonte Enrico Allasia – che stanno arrecando gravi danni all’agricoltura: riteniamo che sia necessario revocare il provvedimento anche per agevolare il completamento dei piani di contenimento e di abbattimento programmati, nell’interesse non soltanto delle imprese agricole che rappresentiamo ma dell’intero ecosistema”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.