Una tre giorni di festa per la festa nazionale della Lega Nord Piemont, quest’anno organizzata a Trecate

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tre giorni importanti, ricchi di eventi e di appuntamenti, per festeggiare la Lega Nord Piemont. È stato presentato questa mattina, nella sede provinciale della Lega Nord di Novara, la grande festa organizzata per il prossimo fine settimana a Trecate, nel piazzale Antonini, presso l’Area Feste.“Tutte le feste fino ad oggi organizzate hanno dato risultati davvero positivi – commenta Marzio Liuni, Segretario Provinciale Lega Nord Novara – e sappiamo che anche Novara e Trecate non deluderanno le aspettative. Un risultato importante e reso possibile dall’impegno dei volontari, che affrontano questa sfida con passione e dedizione”. “Se la scorsa edizione abbiamo ricordato l’amico Gianluca Buonanno nella sua Borgosesia, quest’anno ci si sposta a Novara, con un programma ricco di appuntamenti – gli fa eco Alessandro Canelli, sindaco del capoluogo piemontese che ospita la manifestazione – Anche il periodo è particolarmente importante: un anno fa, il Piemonte era completamente governato dal Partito Democratico, sia a livello nazionale che a livello locale. Oggi ci ritroviamo a far festa in uno scenario completamente diverso, in cui il PD ha perso le maggiori città – Torino, Novara, Alessandria ed Asti – e in cui due di questi importanti centri – Alessandria e Novara – hanno una amministrazione a trazione leghista. Si tratta, è evidente, di una grandissima opportunità di crescita, che ci permette di stringere il nostro destino tra le mani, trasformando il consenso raccolto in buona amministrazione: per questo motivo, la festa sarà anche un momento di confronto tra gli amministratori locali del territorio su temi sociali, di immigrazione, di sviluppo economico e di logistica con Alessandria. Tutto questo, è evidente, in vista delle politiche in primavera”.   “L’anno scorso Borgosesia è stata scelta per una ragione affettiva, in nome dell’amicizia che ci legava a Gianluca Buonanno – conclude Riccardo Molinari, segretario nazionale Lega Nord Piemont – quest’anno Novara è stata scelta per ragioni politiche. Da qui, infatti, è partita la riscossa della Lega in Piemonte. Un appuntamento che ci dà la possibilità di riflettere e confrontarci sulla grande responsabilità che abbiamo nei confronti dei cittadini del Piemonte Orientale, che ci hanno dimostrato sostegno e fiducia, L’obiettivo – prosegue – è da sempre quello di migliorarci e le elezioni politiche sono l’appuntamento più vicino ed importante a cui rivolgere lo sguardo. Per questo parleremo di federalismo, di immigrazione, di sociale e di lavoro, i temi che ci sono più cari, con l’intento di diventare il motore di una coalizione di centro destra, riunita attorno alla nostra proposta politica. Le nostre linee guida, del resto, sono molto chiare: vogliamo che finisca questa gestione folle dell’immigrazione, che legittima la clandestinità e trasforma gli sbarchi in un business, lucrando sul dolore della gente e creando un clima sempre più teso. Ma non solo: ci stanno a cuore politiche fiscali che permettano il rilancio del lavoro e dell’economia, con nuovi insediamenti, e guardiamo al sociale con revisione della riforma Fornero e il Jobs Act. Il fronte è aperto in sede europea, dove vogliamo che al nostro stato venga concessa la possibilità di sviluppare una propria politica economica, ma l’impegno è costante anche in ambito regionale, dove siamo impegnati nella battaglia per il referendum per l’autonomia, con un progetto di legge già pronto. Insomma – conclude – la Lega c’è e vi aspetta a Trecate. Sarà una buona occasione per far festa e confrontarsi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *