IL ‘NO’ DELLA GIUNTA A ECO: UN ERRORE GROSSOLANO

L’incomprensibile motivazione con la quale la Giunta che governa Alessandria ha negato l’intitolazione del liceo classico a Umberto Eco candida la città a una figuraccia planetaria.

Chi è chiamato a responsabilità di governo deve dimostrare di essere al di sopra dei sentimenti di acrimonia ed invidia dando il rilievo dovuto a chi, partendo dalla propria città, ne ha portato il nome ai più alti livelli della cultura internazionale.

Non comprendere che non è la memoria del grande intellettuale italiano e, prima di tutto, alessandrino che ha necessità di essere riconosciuta, ma che è Alessandria ad aver bisogno della sua valorizzazione e trarre profitto dai suoi insegnamenti, è un errore grossolano.

L’unico alessandrino noto in tutto il mondo che nei suoi scritti ha continuamente fatto riferimento alla storia, tradizione e cultura della sua città viene in tal modo dalla stessa disconosciuto.

Adesso, dopo il diniego comunale, saranno, legittimamente, altre città e altri territori a valorizzare e riconoscere la sua statura (l’Università di Torino lo ha già fatto).

 

Renzo Penna

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *