CYBERBULLISMO, FREDIANI – BERTOLA (M5S): “CONTRASTO AL CYBERBULLISMO CONDIVISO DALLE FORZE POLITICHE MA SENZA AZIONI CONCRETE E COPERTURA ECONOMICA RISCHIO DI NUOVA NORMA INUTILE”

Introdurre azioni di contrasto al bullismo ed al cyberbullismo, come è emerso oggi in quarta commissione, è ampiamente condiviso da tutte le forze politiche. Però, come avviene sempre più di frequente, senza azioni concrete e un’adeguata copertura economica, le buone intenzioni rischiano di arenarsi su un muro di retorica.

Da poco è stata approvata una legge nazionale e siamo ancora in attesa dei decreti attuativi. Anche la Regione Piemonte, nel corso degli anni, si è dotata di diversi strumenti per fronteggiare il fenomeno come il protocollo che coinvolge tutti i soggetti interessati quali l’Ufficio Scolastico Regionale, la prefettura e la Polizia postale.

Abbiamo proposto di analizzare i risultati ottenuti e verificare se gli strumenti messi in campo siano i più adeguati. E’ necessario inoltre riunire un tavolo di lavoro per valutare il testo proposto dal PD e quello sottoscritto dall’Ufficio di Presidenza e redatto dai giovani coinvolti in Consiglio regionale nella giornata “Ragazzi in Aula”.

Francesca Frediani, Capogruppo regionale M5S Piemonte

Giorgio Bertola, Consigliere regionale M5S Piemonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *