Rubavano soldi dal Bancomat, due denunce

 

 

 

 

 

 

 

 

Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato:
Casale Monferrato.

Al termine di approfondite indagini di polizia giudiziaria, militari del N.O.R. di Casale Monferrato hanno denunciato in stato di libertà due cittadini stranieri per furto aggravato in concorso di denaro da sportelli bancomat. Si tratta di un 39enne e di una 71enne.

L’attività investigativa, nata a seguito dell’arresto dei due stranieri nei primi giorni di settembre, permetteva di attribuire ai medesimi cinque furti con danneggiamento di bancomat presso istituti di credito di Alessandria e Casale Monferrato, avvenuti sempre con la stessa tecnica, mediante l’inserimento di una striscia di metallo denominata in gergo “forchetta”.

Sono in corso accertamenti per verificare se altri istituti di credito siano stati oggetto del medesimo reato.

(Si allegano fotogrammi)

 

Compagnia Carabinieri di Tortona:
Tortona.

I Carabinieri della Stazione di Tortona, al termine di verifiche e accertamenti condotti anche attraverso l’analisi di diverse riprese video, hanno denunciato in stato di libertà per concorso in violenza privata e grida e manifestazioni sediziose due supporters della squadra di calcio HSL DERTHONA, aderenti al Gruppo Ultras Lions, frangia minoritaria della corretta tifoseria tortonese, che nel tempo ha evidenziato atteggiamenti ostili e antisportivi nei confronti delle altre società calcistiche e delle loro tifoserie. Le espressioni violente non sono però passate inosservate alle Forze dell’Ordine, che hanno adottato mirate contromisure atte a prevenire e reprimere il tifo antisportivo e antisociale, con un livello di attenzione che verrà tenuto alto nel tempo, e che, come domenica 1° ottobre 2017, ha portato a provvedimenti nei confronti delle frange violente della tifoseria.

Nel caso specifico, nel corso dell’ultimo turno di campionato regionale di 1^ Categoria tenutosi presso il locale Stadio Coppi, durante la partita fra l’HSL DERTHONA e la formazione di San Giuliano Nuovo, i tifosi del Gruppo Ultras Lions hanno inveito con grida provocatorie e sediziose all’indirizzo dei calciatori della squadra ospite e dei tifosi al loro seguito, mentre, al termine dell’incontro, con atteggiamenti violenti e intimidatori, stazionavano davanti ai cancelli impedendo l’uscita dei giocatori, costretti a permanere negli spogliatoi fino all’intervento dei militari incaricati del servizio di ordine pubblico.

Nei confronti dei due uomini è stata avviata la procedura per l’applicazione della misura del DASPO, mentre nei confronti del loro gruppo saranno intensificati i controlli al fine di impedire ulteriori analoghe manifestazioni di antisportività, con inevitabili riflessi sulle personali responsabilità di carattere penale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *