PONTE MEIER PARAPETTI PISTA CICLABILE E PEDONALE di Gianni Senetta

 

 

 

 

 

 

 

 

Da tempo mi sto chiedendo il perchè i parapetti del ponte Meier siano stati costruiti con listelli orizzontali e non verticali come in tutte le ringhiere di ponti, terrazze, balconate e balconi come prescrivono le normative, mi sono sempre chiesto il perchè di un errore simile.
Cercando in internet, ho trovato il progetto esecutivo del ponte Meier.
Ebbene, nel capitolato da me letto, risulta effettivamente la costruzione dei parapetti con i listelli orizzontali ma la costruzione non è a norma di tale progetto.
Difatti a indice 5. 1. Finitura pista ciclo pedonale,
oltre al disegno dello stesso parapetto si legge che:
“La pista ciclo pedonale del Ponte sarà pavimentata in listoni di legno Teak, con superficie superiore antiscivolo, posti in opera su struttura in listelli di legno e su telaio in profili in acciaio inox annegato nel massetto in cis di base.
I parapetti di protezione saranno realizzati in acciaio su disegno dell’Architetto R. Meier, un pannello di vetro di sp. 4mm + PVB + 4 mm antisfondamento sarà posto davanti ai correnti in acciaio, per evitare l’arrampicamento,”
Ecco che i parapetti senza i pannelli di vetro di sp. 4mm + PVB + 4 mm antisfondamento, non risultano sicuri in quanto i listelli stessi non protetti, fanno da scala per lo scavalcamento.
Possibile che per mancanze di finanze, per premura o per qualsiasi altra ragione, si sia realizzata una cosa non a progetto e per di più sulla sicurezza? Se si doveva tagliare, lo si poteva fare ma non sulla sicurezza.
Abbiamo avuto 2 suicidi dall’atto della consegna del 23 Ottobre 2016, non credo causati da quello perchè chi si vuole suicidare lo fa comunque e se non riesce a scavalcare magari si munisce di sgabello o scaletta, però nelle condizioni attuali, senza pannelli, l’agevolazione c’è stata, poi. Vista l’agevolazione alla scalata, non potrebbe un minore, scavalcare e poi perdere l’equilibrio?
Perchè c’è stata questa dimenticanza o voluta? Se dimenticanza, mi domando che collaudo è stato fatto visto che come collaudo si intende un controllo di tutto il progetto passo per passo e non ci si deve limitare solo alla prova di carico con i mezzi di trasporto pieni di terra in fila, se invece è stata una modifica voluta, ecco, non doveva essere fatta su una struttura di sicurezza come i parapetti.
Probabilmente saranno state fatte delle modifiche ma queste, risultano sbagliate.
Adesso, occorre correre ai ripari e vedere come sistemare questi parapetti e renderli sicuri con il minimo della spesa, oppure c’è qualche altra spiegazione che possa giustificare la difformità tra il progetto esecutivo e la realizzazione effettiva del ponte?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *