Interventi dei carabinieri nel casalese

 

 

 

 

 

 

 

 

Casale Monferrato.

I Carabinieri del NOR di Casale Monferrato, sabato 2 settembre, hanno tratto in arresto due cittadini bulgari, in Italia senza fissa dimora, per tentato furto aggravato ai danni di un istituto di credito, con il classico metodo della “forchetta”. Dopo alcune segnalazioni circa la presenza, presso bancomat in città, di oggetti in metallo inseriti nella fenditura di erogazione contante dello sportello bancomat, i Carabinieri dell’aliquota operativa hanno predisposto servizi di appostamento presso gli istituti di credito fino a quando, presso la Banca Antonveneta di Casale, hanno sorpreso il 39enne bulgaro con la madre 70enne nell’atto di posizionare l’attrezzatura. Subito bloccati e perquisiti, venivano trovati in possesso di ulteriori attrezzi da scasso e della somma di 2.500 euro in contanti.

Gli stessi sono stati dichiarati in arresto per tentato furto aggravato e tradotti presso il carcere di Vercelli.

(Si allegano n. 3 fotografie)

Casale Monferrato.

I Carabinieri del NOR – aliquota Radiomobile hanno tratto in arresto, sabato 2 settembre, un 51enne casalese per porto abusivo di più armi comuni da sparo. Lo stesso, rimasto coinvolto in città in un sinistro stradale, senza il possesso di alcun titolo e quindi abusivamente trasportava sulla vettura tre pistole regolarmente denunciate: inoltre, presso il nosocomio, gli veniva riscontrato un tasso alcolico pari a 2,62 g/l, con conseguente denuncia per guida in stato di ebbrezza.

Sono state altresì sequestrate ulteriori armi, sempre regolarmente detenute dall’uomo, trovate nel suo appartamento.

L’arrestato è stato tradotto presso il domicilio in attesa di rito direttissimo.

(Si allega fotografia)

Balzola.

I Carabinieri della Stazione di Balzola hanno deferito un 19enne di Vercelli che, il 1° settembre, all’interno della piscina di Villanova Monferrato (AL), controllato dai militari, è stato trovato in possesso di un coltello (con lama di 18 centimetri) e un nunchaku (arma tradizionale diffusa in Asia orientale, costituita da due corti bastoni uniti mediante una breve catena o corda).

Le armi sono state sequestrate e per lui è scattata la denuncia per porto abusivo di armi.

Ticineto.

I Carabinieri della Stazione di Ticineto, il 3 settembre, hanno tratto in arresto una 45enne pregiudicata di Frassineto (AL) colpita da ordine di esecuzione per la detenzione domiciliare, dovendo scontare una pena di anni uno per il reato di furto.

La donna è stata tradotta presso il domicilio, dove sconterà la pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *