APERTO PER CULTURA: NUMERI DA CAPOGIRO PER UNA MANIFESTAZIONE CHE HA COMPIUTO UN ANNO

 

 

 

 

 

 

 

 

I 101 punti del circuito ufficiale hanno visto 196 artisti impegnati nelle performance culturali con 11.750 spettatori e 350 addetti alla ristorazione  impegnati nella somministrazione di 18.600 pasti

Superato il milione di interazioni sulla pagina Facebook dedicata

 La seconda edizione di “Aperto per Cultura” ha registrato numeri da capogiro, sia per la parte culturale che nelle aree dell’enogastronomia: trascorsa la notte dell’8 settembre, si chiude il sipario sulla manifestazione, ma non è conclusa l’onda emotiva e l’entusiasmo di coloro che hanno partecipato e vissuto la manifestazione. E gli organizzatori stanno già lavorando alle prossime edizioni, dopo aver raccolto i dati relativi all’affluenza dell’evento.

«I numeri di Aperto per Cultura rivelano non solo un enorme successo ed un ampio gradimento da parte del pubblico, ma anche una potente capacità organizzativa, che ha visto una estensione importante della porzione di città interessata dalla manifestazione con un incremento sia dei punti culturali che di quelli enogastronomici — dichiara il Presidente Ascom Confcommercio Alessandria Vittorio Ferrari.

Numeri così importanti uniti alla fluidità con cui le persone si sono spostate in città sono il risultato di una pianificazione e di una gestione accurata, coordinata con tutti i soggetti interessati, tra cui gli operatori di pubblica sicurezza, che ringraziamo per le risorse messe in campo, come ringraziamo i 196 artisti che si sono messi in gioco per intrattenere il pubblico con un’offerta di qualità ed i 93 colleghi del settore food che hanno allestito le cene in città. L’esperienza del 2017 ci dimostra che Aperto per Cultura è diventata una manifestazione matura, di respiro nazionale, con una struttura solida, pronta ad accogliere grandi numeri, con tutto quello che di positivo ne consegue in termini di promozione, indotto economico e ritorno di immagine della città».

 

«Aperto per Cultura — sottolinea il Sindaco della Città Gianfranco Cuttica di Revigliasco è stata veramente una “grande emozione collettiva” e anche i numeri di questa seconda edizione dicono, senza ombra di dubbio, che Alessandria è stata nuovamente il fulcro attrattivo per tantissimi ospiti giunti anche da lontano.

Come Sindaco, insieme a tutti gli Assessori, riconosco i  frutti del grande sforzo organizzativo e di coordinamento che ha visto così tanti soggetti fattivamente coinvolti: sforzi e determinazione che hanno portato Alessandria a presentare il meglio di sé come Città viva, appassionata e curiosa, consapevole di quanto vale e dell’energia che sa sprigionare quando tutti si “sanno” e si “fanno” coinvolgere in un meraviglioso “gioco di squadra”. In particolare, è risultata davvero una scelta felice quella di inserire nel programma complessivo degli eventi i percorsi con le visite museali e artistiche curate direttamente dall’Amministrazione Comunale: una proposta che è stata apprezzata e che ha consentito di presentare con efficacia  alcune delle ricchezze del patrimonio storico-architettonico, museale e artistico della nostra Città, fornendo al contempo un’indicazione della direzione con cui intendiamo sempre di più valorizzare Alessandria anche dal punto di vista turistico-culturale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *