IL CIRCUITO DELLA MERELLA APRE LA SFIDA TRICOLORE AI GIORNALISTI CICLISTI. SULLE STRADE DI PIEMONTEBIKE!

 

 

 

 

 

 

 

 

Sono attesi domenica 10 settembre 2017 i giornalisti ciclisti “convocati” dalla loro Associazione, presieduta da Roberto Ronchi, per gareggiare sul circuito della Merella, domenica 10 settembre 2017, a Pozzolo Formigaro (AL), a pochi chilometri da Castellania, paese natio di Fausto Coppi, e da quello di Costante Girardengo, Novi Ligure.

L’evento è patrocinato dalla Regione Piemonte e ne è entusiasta l’assessore allo sport Giovanni Maria Ferraris che in un recente comunicato ha dichiarato: “Il Piemonte si conferma regione di sport e di passione anche sulla comunicazione, come dimostra la grande rilevanza che ha avuto il ciclismo, grazie ai media, con le sue oltre 120 gare; non ultima, questo campionato italiano in terra alessandrina, a me molto cara, patria di grandi ciclisti e grandi campioni. Confido che tra le diverse categorie, nelle volate finali, la spuntino dei giornalisti piemontesi”.

Il Campionato tricolore su strada di domenica 10 settembre 2017 è anche l’ultima prova del TROFEO AGCI.

Questa la classifica attuale:

  1. LEONARDO OLMI 135 (primo pubblicista); 2. Ivano Santachiara 106 (secondo pubblicista); 3. Vincenzo Moretti 103; 4. Massimiliano Muraro 101; 5. FRANCO PAVAN 91 (primo professionista); 6. Carlo Carotenuto 90; 7. Giovanni Fantozzi 77;
  2. Stefano Salomoni 76 (secondo professionista); 9. Giampaolo Grossi 67; 10. LINO RUBINI 58 (primo over 60); 11. Mauro Merli 45; 12. Andrea Manusia 41; 12. Giovanni Verduci 41; 14. Daniele Baldini 36; 14. Antonio Venditto 36; 16. Rinaldo Bernardi 32; 16. Giovanni Nizzero 32 (secondo over 60); 18. Maurizio Marogna 31; 19. Claudio Pasqualin 30; 19. Enos Rizzotti 30; 21. Mattia Salvagnini 29; 22. Adriano Santelli 27; 23. Alessandro Fulloni 25.

Il punteggio è sempre 25 punti di partecipazione e 25 al primo, 20 al secondo e poi 16, 13, 11, 10, 9, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, e 1 a tutti i concorrenti regolarmente arrivati.

Sette titoli per sette maglie tricolori

Sulle strade che hanno allenato i Campionissimi si disputa dunque la prova su strada che assegna ben sette titoli italiani riservati ai Giornalisti. Le speciali  maglie tricolori, disegnate da Factorysportwear, sono già pronte per vestire i Campioni Italiani 2017 delle seguenti categorie: pubblicisti senior (fino a 45 anni); pubblicisti veterani (da 46 a 55); pubblicisti gentlemen (oltre 55); professionisti senior (fino a 50 anni); professionisti gentlemen (da 56 a 69); femminile; Supergentlemen 70 e oltre

(pubblicisti e professionisti).

Pedalando per agonismo e per turismo L’evento è stato assegnato dall’Associazione Giornalisti Ciclisti Italiani a Pozzolo Formigaro (AL) come veicolo di promozione del progetto Piemontebike, un progetto volto a fare conoscere turisticamente il Territorio del Basso Piemonte alessandrino che è sempre più bike friendly.

Il Trofeo Marco Giorcelli

Domenica 10 settembre 2017, in occasione della gara tricolore, verrà assegnato in modo inedito anche il trofeo Marco Giorcelli, il premio intitolato al giornalista professionista, storico direttore de Il Monferrato e per molti anni corrispondente de La Gazzetta dello Sport, grande appassionato di ciclismo, che sarà assegnato non tanto in funzione di un primato agonistico,  quanto per i valori di eticità,  correttezza, impegno e onestà sportiva di uno degli atleti giornalisti partecipanti, proprio seguendo il tratto distintivo del giornalista piemontese scomparso prematuramente.

Questa la motivazione del Premio sottoscritto dal presidente AGCI Roberto Ronchi:

“La passione per il proprio lavoro, è questo che spinge a diventare giornalisti e Marco Giorcelli di passione ne aveva tanta. Passione per il giornalismo, mestiere che ha svolto con onestà e generosità, ma anche passione per lo sport e soprattutto per il ciclismo: nel tempo libero, non perdeva occasione di macinare chilometri sulla sua bicicletta, una Bianchi celeste”.

“I giornalisti presenti al 68° Campionato italiano a Pozzolo Formigaro condividono tutti queste passioni di Marco: amore per il giornalismo e per il ciclismo. Tra loro c’è chi ha percorso un lungo viaggio per potersi schierare al via, spinto dal desiderio di vivere momenti di sport e amicizia, a lui consegna di questo riconoscimento per ricordare la passione che ha animato Marco”.

I   patrocini

Si tratta di una edizione straordinaria di questo campionato che ha ricevuto il patrocinio della Regione Piemonte e della Unione Stampa Sportiva Italiana e che è organizzato dalla ASD Fornasari Auto, storico sodalizio ciclistico di questi luoghi,  in collaborazione con Piemontebike, Alexala, Camera di Commercio di Alessandria, il progetto “Monferrato  Comunità Europea dello Sport 2017” ed il CVA – Circolo

Velocipedisti Alessandrino. L’evento tricolore gode anche della media partnership di Tuttobiciweb e Tuttobicitech.it. Il patrocinio dei Comuni di Pozzolo Formigaro (AL) sede che ospita l’evento agonistico, di Castellania, Novi Ligure e Tortona sta a significare l’amore per la bicicletta e l’attenzione per chi promuove questo Territorio che è sa sempre storicamente ciclistico.

Si tratta infatti per questi luoghi – terra di ciclismo – di una nuova occasione di visibilità e di empatia per un territorio che ha nel suo DNA la passione per la bicicletta, forte della sua tradizione campionissima (Coppi, Girardengo, ma ancora prima Cuniolo, Gerbi…).

Pronti partenza via

La gara scatta con il via del tratto turistico alle ore 10.00 di domenica 10 settembre a

Pozzolo Formigaro, davanti al Bar Centrale, sede della mostra curata da Mario Didier “I portacolori della Siof”, progetto inserito nella rassegna promossa dal Museo dei Campionissimi – Distretto del Novese Storie di Biciclette e dintorni.  Il percorso  si svolge interamente sul circuito pianeggiante della Merella di 10 km da percorrere 4 volte. Totale agonistico km: 40 km.

Chi può aspirare al titolo

Per gareggiare i giornalisti ciclisti si devono presentare con il tesserino amatoriale, oltre alla tessera dell’Ordine (chi è in possesso solo della tessera da cicloturista dovrà coprire il percorso a passo turistico). L iscrizioni sono aperte sino alle ore 9,30 presso la segreteria – Giuria allestita al Bar Centrale di Pozzolo Formigaro (Al) – Piazza Italia 13 – tel.  0143 417078.  E possono essere anticipate via mail alla presidenza dell’AGCI:  rob.ronchi1950@gmail.com con il numero di tessera ciclistica e la società.  Premiazioni e una festa

Sul podio, allestito nel quartier generale ciclistico davanti al Bar Centrale di Pozzolo

Formigaro, avverranno subito dopo l’arrivo,  con un ristoro speciale offerto da Coldiretti con  prodotti tipici del territorio. Le docce e il parcheggio sono previsti presso il Centro Sportivo Comunale di Pozzolo Formigaro, dove è posto anche l’arrivo (via Frascheta).

Dopo i tricolori l’iride

Il Campionato di Piemontebike anticipa di poche settimane la prova iridata su strada. I WPCC 2017 – World Press Cycling Championship si disputano nella Foresta Nera, in Germania. Il campionato di quest’anno si terrà nella splendida città di Bad Dürrheim e per il famoso mondo della Foresta Nera è una premiere.

Mai prima d’ora un WPCC stato tenuto in Germania. L’organizzatore Sauser GmbH ha una grande esperienza ciclistica (18 anni di RiderMan + tappa del Germany + GP campionati tedeschi, 2001 Schwarzwald, ecc, ecc). Sportshistory: Bad Dürrheim è città natale di Domenico Weinstein, campione UCI-World (2011 – Junior / track) + la regione è quella del campione del mondo Heinz Müller (1952). Quest’anno, la regione celebra anche il 200° compleanno della bicicletta Draisine / Vélocipède dall’inventore Karl von Drais Freiherr (Karlsruhe, 1785 / 1851).

Il nostro antipasto tricolore? 

C’è anche un programma collaterale che prevede – Sabato 9 settembre 2017 – una visita guidata al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure (a 3 km da Pozzolo Formigaro) e una “puntata” presso il Serravalle Designer Outlet. Ma nel weekend ci sarà anche la possibilità di visitare Casa Coppi a Castellania, paese natio di Fausto e Serse Coppi a un quarto d’ora da Pozzolo Formigaro, previa prenotazione.  Un apericena letterario Ecco l’apericena proposto da CCIA e DolciTerre a Serravalle Scrivia (AL).  Sabato 9 settembre 2017, dalle ore 18,30 alle ore 21.30 sarà organizzato un appuntamento ciclistico letterario che vede la partecipazione di Paolo Viberti (autore de “L’inconscio di Coppi”  e de “I dannati del pedale”), di  Roberto Ronchi (con l’inedito volume sulla storia dei giornalisti ciclisti: “Giornalisti in bicicletta”) e di Luciana Rota (“I portacolori della Siof”). Modera l’incontro Roberto Livraghi.

Dove: Serravalle Outlet – Via della Moda 1 – Presso dehor dello spazio DolciTerre al Serravalle Outlet (è necessario registrarsi alla mail monferrato@al.camcom.it).

 

Dietro al ciclismo c’è la nostra storia

Il progetto Piemontebike: “Per un corridore il momento più esaltante non è quando si taglia il traguardo da vincitori. È invece quello della decisione, di quando si decide di scattare, di quando si decide di andare avanti e continuare anche se il traguardo è lontano”.(Fausto Coppi)

Volete scoprire un Piemonte davvero ciclabile? C’è Piemontebike che vi aspetta. Ci sono le strade dei Campionissimi con l’omonimo museo del ciclismo a Novi Ligure e le colline Patrimonio dell’Umanità. C’è un tratto della VenTo, le vie verso le terme, le salite verso i castelli, i sentieri lungo i fiumi, il mare a quadretti delle risaie. E poi molto altro da scoprire attraverso i 30 percorsi geomappati su www.piemontebike. eu.

Un Territorio a misura di bici nella calda ospitalità delle strutture che oggi sanno come accogliere un turista-ciclista.

C’è un territorio che ha voluto la bicicletta e adesso pedala. E sui pedali vuole farsi scoprire, a un’ora di auto da Torino Milano e Genova e che, coprendo la provincia di Alessandria, è perfetto da perlustrare in bicicletta, offrendo scorci, percorsi paesaggi e suggestioni a misura di tutti: per i più allenati con la passione per la prestazione ma anche per gli amanti dell’andamento lento, quello che fa davvero assaporare ogni metro, ogni curva, ogni collina, ogni pianura, in linea con quella tendenza che sta prendendo piede un po’ ovunque in Italia: si chiama turismo in bici!

Qui siamo al centro di un mondo perfetto da pedalare, che vive della potenza di un mito intramontabile come Fausto Coppi, detto anche l’Airone. Siamo in un territorio che vanta il riconoscimento della fresca nomination di Patrimonio dell’Unesco: il Monferrato è stato insignito proprio come il Sacro Monte di Crea.

Ed è un territorio che ha tante anime, tanti volti e soprattutto vanta paesaggi i quali a raggiera – intorno ad Alessandria – si estendono al novese, al valenzano, all’acquese, al tortonese, al casalese, all’ovadese. Con molte cose da raccontare. Con cibi e vini da gustare e luoghi da vedere. Anche su due ruote.

Da sito web www.piemontebike.eu, scegliendo i tracciati pensati per conoscere il Monferrato, partono proposte con schede, informazioni, note e cartine geomappate che complessivamente propongono una trentina di itinerari molto diversi fra loro.

I percorsi sono stati inseriti ad hoc per fare conoscere, pedalando, le zone di riferimento. Tutti i percorsi sono monitorati e in costante aggiornamento grazie al lavoro di un gruppo di guide cicloturistiche ed esperti, che parallelamente arricchiscono la proposta di nuovi percorsi.

Non solo percorsi sul sito web: infatti, si possono reperire anche informazioni su servizi, professionalità e strutture ricettive a misura di cicloturista.

I servizi e strutture ricettive “bike-friendly” sottoscrivono una serie di garanzie e dotazioni appositamente studiate per i turisti in bici con l’ausilio di esperti.

Siete pronti per pedalare con noi? www.piemontebike.eu

Un ciclismo che fa grande il nostro Piemonte

Giovanni Maria Ferraris, Assessore regionale allo Sport ha accolto con entusiasmo la proposta di collaborare alla promozione di questo evento dedicato a chi comunica il ciclismo e i suoi luoghi: “Il Campionato italiano giornalisti, che si svolgerà a Pozzolo Formigaro nell’Alessandrino, completa un anno all’insegna del grande ciclismo in Piemonte, confermando la nostra terra patria di questo sport”.

Continua l’assessore Ferraris: “Abbiamo iniziato il 2017 con il passaggio di ben tre tappe del centesimo Giro d’Italia, portando su suolo piemontese una grande ondata di curiosi e appassionati, che ha raggiunto l’apice con la mitica scalata al Santuario di Oropa. Abbiamo proseguito nel mese di giugno coinvolgendo l’intero Canavese con la grande festa dei Campionati italiani di ciclismo per tutte le categorie, passando a luglio con la crono per il Campionato italiano Under 23 nel biellese tra Valdengo e Sagliano Micca e con la “Sei giorni di Torino” al Velodromo Francone di San Francesco al Campo. Tutto ciò senza contare le tantissime gare regionali, di federazione o amatoriali, che hanno coinvolto l’intero territorio”.

Una storia che va molto indietro nel tempo come spiega l’assessore Ferraris: “Tante competizioni rendono onore al nostro Piemonte e mi fa piacere che il Campionato giornalisti approdi ancora in una terra dove è nata la storia italiana delle due ruote, ricordando che la prima bicicletta, quella giunta in Italia nel 1867, fu portata proprio ad Alessandria, splendida e storica città in cui affondano le mie radici materne”.

“Il ciclismo ha un potere unico, quello di unire i luoghi e creare un legame con essi. Un nuovo modo di vivere il territorio, che ha però bisogno di essere comunicato al meglio. E per farlo abbiamo bisogno di valenti professionisti e insieme di talentuosi sportivi,  proprio come nel caso dei giornalisti ciclisti. Loro, fondendo la passione sportiva con l’arte della comunicazione, possono essere davvero la migliore vetrina per un Piemonte dove la bicicletta è di casa”.

Pozzolo Formigaro teatro di sfide vecchie e nuove

Dopo i Tricolori Giornalisti Ciclisti il Mondiale Amatori affidato all’ASD Fornasari Auto che fa vivere la storica Ciclistica Pozzolese. Sulle orme della Siof…

L’organizzazione tecnica del Campionato Italiano Giornalisti Ciclisti, prova in linea

2017, è affidato all’ASD Fornasari Auto, guidata da Paolo Fornasari. Si tratta di una società storica di Pozzolo che  ricalca le orme della mitica squadra della “S.I.O.F.”  dal 1976, un gruppo costituito dalla passione di  Giorgio Palenzona attraverso la Società Gac Pozzolese.

La Società, dopo aver festeggiato i 28 anni di attività, traguardo davvero importante, si appresta a una nuova avvincente sfida: nel 2018 infatti l’Associazione Centri Sportivi Italiani (A.C.S.I.), con il patrocinio del CONI, visto l’impegno ed i trascorsi della ASD FORNASARI AUTO, ha assegnato il Campionato del mondo amatori. Così Pozzolo continuerà a pedalare. Nella storia e nel futuro di una passione che non ha tempo.

La storia della Ciclistica Pozzolese passa da Giorgio Palenzona, che è prima corridore, poi organizzatore: godendo del necessario credito da parte di tutti è lui che tiene viva l’attenzione sul ciclismo su Pozzolo Formigaro e dintorni, lì dove storicamente si allenavano gli scudieri della Siof di Biagio Cavanna, quartier generale a Novi, la palestra dei nuovi talenti molti dei quali fedeli scudieri di Fausto Coppi.

Grazie a Palenzona, ogni anno, in occasione della Festa Patronale di agosto,  si dà il via all’organizzazione di una corsa   ciclistica proprio su quel famoso circuito “della Merella” che tocca parecchie località dei dintorni ma con partenza e arrivo nel cuore di Pozzolo. Questa manifestazione agostana, una tappa storica per gli appassionati di ciclismo, viene inizialmente intitolata “Memorial Mamma e Papà Palenzona”, con gli anni la gara si consolida come un appuntamento in calendario e vede la partecipazione di numerosi corridori in diverse categorie. Questo testimone fatta di passione per il ciclismo viene preso in eredità oggi da Paolo Fornasari che nel 1984 promuove la nascita del MTB Club Pozzolese, fondato con Marco Borgarelli, mentre nel 1989 si trasforma in “ASD Fornasari Auto” e si dedica alle corse su strada facendo di fatto continuare le attività promesse dalla vecchia Società Ciclistica Pozzolese. La gara ciclistica di agosto diventa  “Trofeo Comune di Pozzolo e ASD Fornasari Auto”. Nel corso degli anni cresce la sua importanza, arrivando a toccare la cifra record di 308 partecipanti. I vincitori della gara nel corso degli anni si sono sempre contraddistinti per il loro valore.

Questa non è la sola iniziativa del gruppo sportivo locale che infatti organizza: – Nel 2000 una prova di campionato italiano di Ciclocross con corridori provenienti da tutta Italia e con una punta di 240 partecipanti; – Nel 2005 una prova  di Campionato Italiano veterani

– Nel 2015 una prova di Campionato Italiano  Gentlemen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.