AL VIA IL PROGETTO GAVI FORTE DI CULTURA, ARTE E STORIA

Puntare su innovazione e valorizzazione culturale per promuovere il Forte di Gavi e il suo territorio: è l’impegno del progetto “Gavi Forte di cultura, arte e storia” nato da un’idea del Polo Museale del Piemonte e della Compagnia teatrale Teatro e Società, con il sostegno della Compagnia di San Paolo, nell’ambito del bando “Luoghi della Cultura”.

Il progetto, presentato giovedì 23 novembre 2017, ore 17, presso l’Enoteca Comunale di Gavi, propone iniziative per innovare la fruizione dei beni culturali con un corso di aggiornamento per insegnanti, attività di animazione teatrale nelle scuole e un laboratorio di narrazione dei beni culturali per operatori del turismo. Le attività prenderanno il via a gennaio a Novi Ligure, per le scuole, e a Gavi. Alle queste il progetto affiancherà,in prossimità dell’estate, il programma di visite guidate teatrali al Forte di Gavi e in alcuni Comuni, veri e propri spettacoli itineranti e coinvolgenti, rivolti al pubblico.

Con 9177 visite nel 2016, quasi il doppio dell’anno precedente, il Forte di Gavi si attesta ai primi posti tra i beni museali più visitati dell’alessandrino, come indica il report annuale dell’Osservatorio culturale del Piemonte. «Una crescita – spiega con soddisfazione Annamaria AIMONE, direttore del Forte di Gavi – che vogliamo consolidare rafforzando l’offerta culturale per avvicinare in modo nuovo la comunità locale al Forte e, in generale, ai beni culturali, architettonici e paesaggistici del territorio ma, anche, per sviluppare il potenziale turistico del Forte verso nuovi pubblici. Penso in particolare a chi, già attratto dal gaviese per turismo enogastronomico, naturalistico o per shopping, potrebbe cogliere con interesse la proposta culturale».

Le attività sono curate dalla Compagnia teatrale Teatro e Società, di Torino, impegnata nello sviluppo di tecniche per la valorizzazione dei luoghi di cultura piemontesi attraverso il teatro e i linguaggi espressivi.
«Il progetto si propone di raccontare e di far raccontare il Forte di Gavi, pregevole esempio di architettura militare e simbolo di un territorio ricco di storia e cultura – spiegano Elisabetta Baro e Franco Carapelle di Teatro a Società – Utilizzando l’animazione teatrale, coinvolgeremo gli operatori locali del turismo e le scuole; agli spettatori proporremo un calendario di visite guidate teatrali, per far vivere un’esperienza autentica, immersiva, ricca di suggestioni e divertimento alla scoperta del Forte ma anche delle tradizioni, dei prodotti e delle ricchezze del territorio».

Non potrà mancare, infatti, la componente enogastronomica e di valorizzazione dei prodotti tipici che contribuisce all’unicità del luogo. Nove in tutto le visite guidate teatrali previste al Forte di Gavi e in alcuni Comuni del gaviese, accompagnate da un piano di promozione mirato a coinvolgere le realtà economiche locali e alla comunicazione specifica degli eventi.

Animazione culturale e teatrale nelle scuole

Prende il via a gennaio il “Corso di aggiornamento per gli insegnanti” mirato ad avvicinare i docenti alle tecniche di base per l’animazione teatrale nella didattica, in particolare, alla valorizzazione dei beni culturali. Il corso, curato da Franco Carapelle attore e regista teatrale, introdurrà gli strumenti dell’animazione teatrale: dalle modalità per favorire la creatività nella didattica, all’ideazione di un percorso teatrale a partire dalla classe.
Il corso si rivolge agli insegnanti delle scuole dei Comuni aderenti il progetto.
La durata è di cinque incontri, di due ore ciascuno, e si terrà di mercoledì, ore 17 a partire dal 10 gennaio 2018, presso il Centro Comunale di Cultura “G. Capurro” – Biblioteca Civica, via Marconi, 66 a Novi Ligure.
La partecipazione è gratuita; iscrizioni entro il  22 dicembre 2017 inviando e-mail con dati anagrafici, residenza e telefono a: prenotazione@teatrosocieta.it.

Dalla teoria alla pratica, dopo il corso, la Compagnia Teatro e Società avvierà i laboratori di animazione teatrale nelle scuole, guidando i giovani alla scoperta della storia, dei luoghi e dei personaggi, in collaborazione con l’associazione “Amici del Forte di Gavi” e con storici locali. Le classi aderenti al progetto saranno attivamente coinvolte, inoltre, in alcune visite guidate teatrali proposte, a conclusione dell’anno scolastico, nei Comuni e al Forte di Gavi.

Il laboratorio teatrale per narrare il bene culturale

Rivolto a giovani e adulti che intendano operare, sia in modo professionale che amatoriale in ambito turistico, il “Laboratorio teatrale per narrare il bene culturale” presenterà le tecniche di narrazione proprie del teatro e qui utilizzate per re-interpretare i Beni Culturali e restituirli nell’ambito di una visita museale: dalle tecniche attoriali di base, alle modalità di esposizione e di ideazione di una visita guidata teatrale.
Condotto da Elisabetta Baro e da Franco Carapelle, attori e registi teatrali, il laboratorio non
richiede ai partecipanti particolari conoscenze e/o abilità attoriali.
La durata è di dieci incontri, di due ore ciascuno, il giovedì ore 18 a partire dal 15 febbraio 2018, presso l’Enoteca Comunale di Gavi via G. Mameli, 173.
La partecipazione è gratuita, iscrizioni entro il 15 gennaio 2018 inviando e-mail con dati anagrafici, residenza e telefono a: prenotazione@teatrosocieta.it.

__________________________________

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.